Catia Proietti Autrice

Autore

Catia Proietti

Recensione da Libri e Opinioni

http://www.librieopinioni.com/2019/03/catia-proietti-da-ora-in-poi.html     Questa è un opera di Educazione per tanto voglio iniziare da una frase, quella a pagina 170, quella che intitola la Lezione 10: <<Quando tutto è sotto gli occhi di tutti, tutti smettono di vedere.>>.  Ciò che… Continua a leggere →

Incontro con la Scuola Rita Levi Montalcini di Roma

Rosso Malpelo sullo sfondo e Farfalle con cui far vibrare e accendere i propri sogni. Parliamo di periferie, di autobus che non passano mai, di graphic novel, (un nuovo genere letterario che piace tanto ai ragazzi), intoniamo anche una canzone… Continua a leggere →

Speciale “Mugnano di Napoli” e Da Ora in poi. Giornata della legalita’

Articolo evidenziato

Mi è stato chiesto, con disappunto, se non ho mai pensato che parlare ai più giovani di mafia, camorra, vittime innocenti sia fuorviante. La tesi è che se ne parli troppo, soprattutto in una certa filmografia, rendendo simili a eroi… Continua a leggere →

Giornata della legalita’ tra sport e cultura, Mugnano di Napoli

Articolo evidenziato
"Il 19 marzo 1994 don Peppe Diana veniva ucciso nella sua Chiesa. "Chi è don Peppino?" Chiese il carnefice. "Sono io" Rispose l'agnello.
Morì all'istante. 5 colpi di pistola poco prima di celebrare la messa. Era l' unico modo per far tacere un uomo che nel 1991 aveva firmato, sostenuto dai parroci di Forania di Casal del Principe, un documento dal titolo inequivocabile : "PER AMORE DEL MIO POPOLO NON TACERO' " Dopo 25 anni da quel giorno, l'istituto comprensivo Illuminato Cirino di Mugnano di Napoli, dopo aver adottato il libro DA ORA IN POI, mi invita a incontrare i ragazzi per parlare di legalità, sport e cultura. Sarò accanto ai familiari di Salvatore Nuvoletta e Attilio Romano, vittime innocenti di mafia e alla campionessa di lotta libera Susy Persico. Io dico che insieme ai 400 ragazzi presenti all'incontro saremo davvero un'unica, grande, voce. Per don Peppino."

“Il 19 marzo 1994 don Peppe Diana veniva ucciso nella sua Chiesa. “Chi è don Peppino?” Chiese il carnefice. “Sono io” Rispose l’agnello. Morì all’istante. 5 colpi di pistola poco prima di celebrare la messa. Era l’ unico modo per… Continua a leggere →

La recensione di Leggere tutti di Filippo Accetella su Da Ora in Poi

Articolo evidenziato

Leggere questo libro è come inoltrarsi in un luogo oscuro e doloroso, come potrebbe essere, per ognuno di noi, il viaggio dentro la propria anima, ci piaccia o meno. Il cuore spesso batte forte, si pensa “è dura ma devo… Continua a leggere →

recensione del “Il giornale del ricordo “

http://https://www.ilgiornaledelricordo.it/news/il_racconto_della_domenica_/t/_da_ora_in_poi__di_catia_proietti/n1305   i Vittorio Esperia Catia Proietti con “Da ora in Poi”, (Ed. Il Ciliegio) scrive un romanzo di formazione dove il protagonista è Claudio, tredicenne appassionato di skateboard, che evita un destino segnato dalla delinquenza grazie alla scuola e… Continua a leggere →

Incontro con il Gruppo Scout Roma 136

Sedere in cerchio significa il massimo della condivisione. Un cerchio non ha inizio, né fine, non ha un sopra o un sotto, un prima o un dopo. 🙂 Sedersi in cerchio è stato il primo gesto che l’uomo ha compiuto… Continua a leggere →

Incontro con la scuola media nel quartiere La Rustica (Roma)

Oggi il mio libro “Da Ora in Poi”✍ mi ha fatto conoscere un luogo e una scuola che non conoscevo. Distante appena 12 minuti di macchina (traffico escluso) dai luoghi di cui racconto nel mio romanzo. E’ la scuola media… Continua a leggere →

Incontro con il Liceo Scientifico Archimede di Roma

Articolo evidenziato

Siete entrati guardando in basso, qualcuno mi ha guardato incuriosito, qualcuno ha finto di non vedermi. Poi è accaduto. Lentamente l’ energia si è sviluppata. Non volevamo separarci. Le domande prima timide hanno preso un ritmo incalzante e io, davvero,… Continua a leggere →

Roma da una scatola Blu

Racconto “Roma da una scatola Blu”51

© 2019 Catia Proietti Autrice — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑